vai al contenuto principale

Il modo in cui parliamo del trauma

Il modo in cui parliamo del trauma

Il trauma influisce sul nostro corpo e su tutta la nostra vita. Una percentuale allarmante di esseri umani è stata ferita in modo significativo da eventi che spesso non sono riconosciuti dagli altri o visibili all’esterno. Quando parliamo di eventi traumatici, non ci riferiamo a ferite irrilevanti della nostra infanzia, come qualcuno che mangia il nostro ultimo biscotto. Per trauma, intendiamo quel tipo di dolore emotivo o fisico che, pur rimanendo spesso nascosto, cambia la nostra neurobiologia e psicologia. E anche se gli esseri umani sono abbastanza resilienti e guariscono da soli dalle ferite traumatiche, altri ne soffrono in vari modi per periodi più lunghi o anche per tutta la vita.

Riferimenti

  • Conti, P. (2021). Trauma. The Invisible Epidemic. How trauma works and how we can heal from it. Penguin Random House

Autore/i dell'articolo

Dott.ssa Antonella Montano

Dott.ssa Antonella Montano

  • Fondatrice e Presidente della Onlus Il Vaso di Pandora, la Speranza dopo il Trauma.
  • Psicoterapeuta cognitivo-comportamentale
  • Fondatrice e Direttrice dell’Istituto A.T. Beck per la terapia cognitivo-comportamentale di Roma e Caserta
  • Fondatrice e Vicepresidente CBT-Italia – Società Italiana di Psicoterapia Cognitivo Comportamentale
  • Certified Trainer/Consultant/Speaker/Supervisor dell’ACT (Academy of Cognitive Therapy)
  • MBSR teacher. Expert Yoga Trauma teacher certificata Yoga Alliance®-Italia/International
  • Membro dell’IACP (International Association of Cognitive Psychotherapy)
  • Membro dell’ESTD (European Society for Trauma and Dissociation)

Dott.ssa Roberta Borzì

Dott.ssa Roberta Borzì

  • Componente del comitato scientifico della Onlus Il Vaso di Pandora, la Speranza dopo il Trauma.
  • Psicologa, psicoterapeuta cognitivo-comportamentale.
  • Vanta esperienza clinica in ambito adulto, e si occupa prevalentemente di tutti i disturbi d’ansia, disturbo ossessivo-compulsivo, problematiche sessuali, disturbi di personalità con la Schema Therapy, in cui è formata attraverso training specifici e supervisione con esperti del settore. Ha anche conseguito entrambi i livelli della formazione in EMDR.
  • Socio Fondatore CBT-Italia – Società Italiana di Psicoterapia Cognitivo Comportamentale.

Torna su