skip to Main Content
info@ilvasodipandora.org

Lavoro sul trauma

Lavoro Sul Trauma

Quando si affronta il trauma è importante rivolgere l’attenzione a diversi livelli:

  • Lavorare sull’avvenimento traumatico vero e proprio che sia un incidente, una ferita, una malattia o altri tipi di eventi sovrastanti. Anche se per guarire non è sempre necessario rivivere gli eventi sovrastanti o dolorosi, è comunque importante esplorare il modo in cui tali eventi hanno creato o contribuito a sviluppare specifici pattern di sofferenza, disregolazione o di mancanza di equilibrio
  • Scoprire che il dolore emotivo e fisico pervasivo e persistente nella vita quotidiana possa essere traumatizzante. Se non eri depresso o ansioso prima dell’incidente o dell’evento traumatico, ora è il dolore stesso che diventa uno stressor significativo in grado di produrre queste reazioni. Queste ultime possono essere così forti in alcuni individui da far porre diagnosi di PTSD
  • Identificare il trauma , spesso inconsapevole, antecedente alla condizione di dolore e collegato al dolore attuale. Ad esempio malattie traumatizzanti, ospedalizzazioni, interventi chirurgici a un’età inferiore ai 5 anni, bustini ortopedici per la scoliosi, possono gettare le basi per futuri (nella vita adulta) episodi di attacchi di panico o dolore eccessivo correlato persino a avvenimenti di minor rilevanza come un banale intervento dentistico
  • Esplorare anche i traumi della prima infanzia , come, ad esempio, lo stress della nascita, perinatale o post natale, traumi dell’attaccamento che diventano una barriera a fidarsi del corpo e dell’aiuto degli altri. Le persone che hanno dolori persistenti, per esempio, non hanno avuto modo di apprendere, nella prima fase della vita, come regolare le esperienze spiacevoli o angoscianti. Nella gran parte dei casi, questo avviene perché non hanno ricevuto l’aiuto o il supporto adeguato. Queste persone possono avere trascorsi di trascuratezza o persino di maltrattamento verbale o fisico quando esprimevano sofferenza in età infantile. Se anche tu hai difficoltà di questo tipo, potresti non aver avuto esperienze precoci di benessere. Potresti quindi non aver imparato ad applicare le abilità di autoconsolazione e di autoregolazione quando si è sviluppata la tua sofferenza.

Riferimenti

  • Levine, P.A., Phillips, M. (2012). Freedom from Pain. Sounds True
Back To Top