vai al contenuto principale

Autocritica e vergogna nel trauma

  • News

Perché alcuni di noi sono particolarmente inclini a provare sentimenti di vergogna e autocritica? Forse abbiamo avuto esperienze passate, verosimilmente durante l’infanzia, in cui altre persone ci hanno trattato in modo ostile o rifiutante, rendendoci particolarmente sensibili ai sentimenti di vergogna.

Ad esempio, potremmo ricordare adulti che, nel corso della nostra vita, ci hanno criticato molto, ci hanno sottomesso oppure ripetutamente detto cose spiacevoli sul nostro conto, come ad esempio che non andavamo bene. Possiamo essere stati derisi, bullizzati a scuola dai pari o persino a casa da un membro della famiglia. Quando ripensiamo a queste occasioni possiamo ricordare quella sensazione terribile di non sentirsi desiderati, amati, di valore o buoni abbastanza.

Anche da adulti possiamo ricordare le cose crudeli e spiacevoli che le persone ci dicevano o ci facevano quando eravamo bambini. Possiamo anche crederle vere, essere convinti che meritavamo di essere trattati in quel modo. Quando da adulti siamo autocritici spesso rivolgiamo a noi stessi quei pensieri cattivi che gli altri ci dicevano in passato. Può anche essere una conversazione con noi stessi nella nostra mente, ma resta comunque critica e terribile.

Il modo in cui apprendiamo le nostre emozioni e i nostri sentimenti di vergogna e di autocritica è fortemente influenzato, dunque, dal modo in cui siamo stati cresciuti. I nostri genitori, o coloro i quali sono i responsabili della nostra cura nell’infanzia, dovrebbero insegnarci a reagire e a rispondere alle nostre esperienze infantili. I caregiver dovrebbero regolare la nostra esposizione alle minacce e ai pericoli quando siamo piccoli, in modo tale da avere un modello da seguire quando saremo adulti.

I sentimenti di vergogna e autocritica saranno tanto più difficili da arginare se, durante l’infanzia, abbiamo avuto esperienze inadeguate di amore e cura da parte dei nostri genitori, se siamo stati trascurati e abusati da loro o da chi avrebbe dovuto amarci e proteggerci. Il risultato di queste esperienze familiari si rifletterà nell’ambiente circostante, ostacolando lo sviluppo dell’abilità principale di porre fine ai sentimenti negativi portandoci a combattere, anche da adulti, con i sentimenti di vergogna e autocritica.

Riferimenti

  • Lee, D. (2012). Recovering from Trauma using Compassion Focused Therapy. London: Robinson
Torna su