skip to Main Content
info@ilvasodipandora.org

Parlare in modo gentile e compassionevole dopo un abuso verbale

Parlare In Modo Gentile E Compassionevole Dopo Un Abuso Verbale

È possibile imparare a parlare in modo gentile anche se non lo hai mai fatto prima. Le parole gentili sono come il miele nei favi che leniscono l’anima e guariscono le ossa. Quando i sentimenti onesti e autentici vengono espressi a parole, sono in grado di purificare l’anima. Questo tipo di sensazione, di serenità e armonia con le persone che ci circondano, è di estrema importanza in questo mondo e in tutte le relazioni, ed è la sensazione che l’abuso emotivo distrugge nel profondo.

L’abuso emotivo verbale si basa sull’uso di parole che producono rabbia. Questa inasprisce l’interno della persona, danneggiandone l’autostima e avvelenando le relazioni.

Per quanto sgradevole possa sembrare, l’unico modo per fronteggiare l’abuso emotivo verbale è riascoltare il nastro. Ascoltare davvero cosa quei messaggi dicevano di te, scoprire quando sono stati ricevuti e da chi e cominciare a cancellare sovrascrivendo nuovi messaggi positivi, funzionali e incoraggianti. Imparare a parlare in modo gentile e compassionevole potrà aumentare il tuo senso di sé che si riverbererà nelle tue relazioni che piano piano diventeranno più sane. Possiamo tornare a usare un linguaggio confortante e incoraggiante, parole che rafforzino le nostre qualità e che ci aiutino a ritrovare l’autostima persa a causa degli abusi verbali.

Riferimenti

  • Jantz, G.L. (2003). Healing the scars of emotional abuse. Revell

Trauma

Il concetto di trauma ha origini antiche e compare nei saggi e negli scritti di tutte le culture del mondo e nelle diverse epoche storiche. Gli uomini si sono sempre interrogati su quali siano le caratteristiche essenziali e specifiche per definire il fenomeno, i suoi effetti sui sopravvissuti e i trattamenti

Riferimenti

  • Emerson, D. (2015). Trauma-Sensitive Yoga in Therapy. Bringing the body into treatment.
  • W.W. Norton & Company.
  • Spinazzola, J., Habib, M., Knoverek, A., Arvidson, J., Nisenbaum, J., Wentworth, R. & Kisiel, C. (2013). The heart of the matter: Com- plex trauma in child welfare. CW360° Trauma-Informed Child Wel- fare Practice.

Trauma

Il concetto di trauma ha origini antiche e compare nei saggi e negli scritti di tutte le culture del mondo e nelle diverse epoche storiche. Gli uomini si sono sempre interrogati su quali siano le caratteristiche essenziali e specifiche per definire il fenomeno, i suoi effetti sui sopravvissuti e i trattamenti

Riferimenti

  • Emerson, D. (2015). Trauma-Sensitive Yoga in Therapy. Bringing the body into treatment.
  • W.W. Norton & Company.
  • Spinazzola, J., Habib, M., Knoverek, A., Arvidson, J., Nisenbaum, J., Wentworth, R. & Kisiel, C. (2013). The heart of the matter: Com- plex trauma in child welfare. CW360° Trauma-Informed Child Wel- fare Practice.

Autore/i dell'articolo

Dott.ssa Antonella Montano

Dott.ssa Antonella Montano

  • Fondatrice e Presidente della Onlus Il Vaso di Pandora, la Speranza dopo il Trauma.
  • Psicoterapeuta cognitivo-comportamentale
  • Fondatrice e Direttrice dell’Istituto A.T. Beck per la terapia cognitivo-comportamentale di Roma e Caserta
  • Fondatrice e Vicepresidente CBT-Italia – Società Italiana di Psicoterapia Cognitivo Comportamentale
  • Certified Trainer/Consultant/Speaker/Supervisor dell’ACT (Academy of Cognitive Therapy)
  • MBSR teacher. Expert Yoga Trauma teacher certificata Yoga Alliance®-Italia/International
  • Membro dell’IACP (International Association of Cognitive Psychotherapy)
  • Membro dell’ESTD (European Society for Trauma and Dissociation)

Dott.ssa Roberta Borzì

Dott.ssa Roberta Borzì

  • Componente del comitato scientifico della Onlus Il Vaso di Pandora, la Speranza dopo il Trauma.
  • Psicologa, psicoterapeuta cognitivo-comportamentale.
  • Vanta esperienza clinica in ambito adulto, e si occupa prevalentemente di tutti i disturbi d’ansia, disturbo ossessivo-compulsivo, problematiche sessuali, disturbi di personalità con la Schema Therapy, in cui è formata attraverso training specifici e supervisione con esperti del settore. Ha anche conseguito entrambi i livelli della formazione in EMDR.
  • Socio Fondatore CBT-Italia – Società Italiana di Psicoterapia Cognitivo Comportamentale.

Back To Top