vai al contenuto principale

Imparare a riconoscere e a esprimere le emozioni positive nella scrittura espressiva

  • News

L’abilità nell’usare parole per esprimere le emozioni positive, quando si scrive della propria esperienza traumatica, facilita una maggior salute dopo l’esercizio di scrittura. Ecco alcune parole usate per descrivere le emozioni positive:

 

amore             gioia               felice              premuroso      carino

simpatico        pace                buono              risate               forte

dignità            fiducia            coraggioso      accettante       calma

divertimento   gentile            humor             ispirante         bacio

perfetto           orgoglio          appagato         sicuro              soddisfatto

contento          lieto                romantico       grato               facile

 

Per alcune persone usare parole che denotano emozioni positive quando si scrive della propria esperienza traumatica richiede pratica.

Prova a scrivere di un’esperienza negativa per 10 minuti usando il numero più alto possibile delle parole sopra elencate. Puoi anche utilizzare tutte le parole di emozioni negative che vuoi. Per tutto il tempo, cerca di essere onesto, ovvero non mentire a te stesso e non scrivere che qualcosa è stato positivo se non lo è stato.

Quando individui un evento negativo, comincia con qualcosa di solo leggermente negativo. Non andare al cuore del trauma. L’obiettivo qui è quello di esercitarsi nell’uso delle parole che descrivono le emozioni positive e, quando necessario, quelle delle emozioni negative. Ad esempio, se usi “non calmo”, invece che “preoccupato”, avrai usato una parola positiva. Alcuni studi suggeriscono, infatti, che dire “non felice” sia meglio per la propria salute rispetto a dire “triste”.

Quindi, per i 10 minuti successivi, descrivi un’esperienza negativa. Scrivi quello che è accaduto, come ti sei sentito allora e ora e qualsiasi altra cosa rilevante. Prova a usare più parole possibili, mantenendo però fede alla tua esperienza. Scrivi in modo continuativo senza fermarti.

Se i calcoli sono corretti, gli ultimi 10 minuti di scrittura saranno stati più difficili di quanto pensassi. Leggi quello che hai scritto e vedi dove hai usato parole che denotano emozioni positive rispetto a quelle negative. Dove sei stato onesto con te stesso e dove no? Con il senno del poi, come avresti potuto usare parole di emozioni positive nella descrizione dell’evento e delle sue conseguenze?

Proviamo questo esercizio ancora una volta. Ora, però, non guardare la lista delle emozioni positive. Scrivi la stessa esperienza per 10 minuti e pensa agli occasionali sentimenti positivi che potrebbero emergere. Ora che hai completato entrambi gli esercizi di scrittura, rifletti su come ti sei sentito dopo ciascuno di essi. La maggior parte delle persone si sente molto più a suo agio e soddisfatta dopo il secondo esercizio rispetto al primo. Presta attenzione al modo in cui usi le parole quando parli o scrivi della tua esperienza traumatica. Riconosci ed esprimi le emozioni positive quando puoi.

Riferimenti

  • Pennebaker, J.W., Evans, J.F. (2014). Expressive Writing. Words that Heal. Idyll Arbor Inc.
Torna su