vai al contenuto principale

Il neglect dell’infanzia

  • News

Il neglect dell’infanzia

Il National Child Abuse and Neglect Data System (NCANDS) riporta che il neglect è in assoluto la forma più diffusa di maltrattamento infantile.

Il neglect emotivo spesso accompagna le altre forme di neglect, tra cui il non avere un riparo sicuro, cibo adeguato, assistenza medica, o scolarizzazione appropriata.

Il neglect emotivo di un bambino, potenzialmente devastante, consiste nel non fornire amore, affetto, supporto e un ambiente domestico emotivamente responsivo. Il neglect emotivo può avere un impatto insidioso che non si può fermare se non lo si riesce a identificare.

Nelle prossime news saranno elencati alcuni tipi di neglect emotivo: ignorare il bambino; isolare il bambino; esporre il bambino alla violenza domestica.

Riferimenti

  • NurrieStearns, M., NurrieSterarns, R. (2013). Yoga for emotional trauma. Meditations and Practices for Healing Pain and Suffering. New Harbinger Publications

Autore/i dell'articolo

Dott.ssa Antonella Montano

Dott.ssa Antonella Montano

  • Fondatrice e Presidente della Onlus Il Vaso di Pandora, la Speranza dopo il Trauma.
  • Psicoterapeuta cognitivo-comportamentale
  • Fondatrice e Direttrice dell’Istituto A.T. Beck per la terapia cognitivo-comportamentale di Roma e Caserta
  • Fondatrice e Vicepresidente CBT-Italia – Società Italiana di Psicoterapia Cognitivo Comportamentale
  • Certified Trainer/Consultant/Speaker/Supervisor dell’ACT (Academy of Cognitive Therapy)
  • MBSR teacher. Expert Yoga Trauma teacher certificata Yoga Alliance®-Italia/International
  • Membro dell’IACP (International Association of Cognitive Psychotherapy)
  • Membro dell’ESTD (European Society for Trauma and Dissociation)

Dott.ssa Roberta Borzì

Dott.ssa Roberta Borzì

  • Componente del comitato scientifico della Onlus Il Vaso di Pandora, la Speranza dopo il Trauma.
  • Psicologa, psicoterapeuta cognitivo-comportamentale.
  • Vanta esperienza clinica in ambito adulto, e si occupa prevalentemente di tutti i disturbi d’ansia, disturbo ossessivo-compulsivo, problematiche sessuali, disturbi di personalità con la Schema Therapy, in cui è formata attraverso training specifici e supervisione con esperti del settore. Ha anche conseguito entrambi i livelli della formazione in EMDR.
  • Socio Fondatore CBT-Italia – Società Italiana di Psicoterapia Cognitivo Comportamentale.

Torna su