skip to Main Content
info@ilvasodipandora.org

Effetti dell’abuso emotivo negli adulti

 

I bambini abusati emotivamente non solo vengono lasciati da soli nella gestione delle emozioni, ma sono anche sovraccaricati di rabbia, paura e colpa attraverso le azioni degli adulti che li circondano. Essi non solo non ricevono, da coloro che hanno intorno, risposte appropriate alle loro emozioni ma vedono, come esempi da seguire, risposte inappropriate.

Le persone che sono state emotivamente abusate da bambini hanno un effettivo problema nella gestione della paura, colpa e rabbia come adulti. La loro infanzia è stata danneggiata dall’abuso che hanno subìto e anche le loro vite adulte sono state sabotate.

L’abuso emotivo è particolarmente dannoso a causa di questo effetto continuo. Sono molti i modi in cui il danno dell’abuso emotivo si manifesta negli adulti. Spesso si potrebbero sentire senza una direzione da seguire nella vita e sviluppare, a loro volta, relazioni abusanti da adulti. Potrebbero avere sintomi fisici inspiegabili e sperimentare isolamento spirituale.

 

Effetti sul senso di sé:

bassa autostima

mancanza di fiducia in se stessi

spostamento di bisogni

agiti sessuali

solitudine

sindrome da fallimento

perfezionismo

colpa irrealistica

orientamento alla crisi

rabbia e rancore irrisolti

 

Effetti fisici:

dipendenze

allergie/asma

depressione

ansia

disturbi digestivi

disturbi del comportamento alimentare

ipocondria

sindrome da affaticamento cronico

emicranie

attacchi di panico

fobie

pruriti inspiegabili

dolore fisico inspiegabile

 

Effetti sulle relazioni:

mancanza di relazioni intime

codipendenza

relazioni inappropriate

isolamento dagli altri

eccessiva accondiscendenza o passività

Riferimenti

  • Jantz, G.L. (2009) Healing the Scars of Emotional Abuse. Baker Publishing Group

Trauma

Il concetto di trauma ha origini antiche e compare nei saggi e negli scritti di tutte le culture del mondo e nelle diverse epoche storiche. Gli uomini si sono sempre interrogati su quali siano le caratteristiche essenziali e specifiche per definire il fenomeno, i suoi effetti sui sopravvissuti e i trattamenti

Riferimenti

  • Emerson, D. (2015). Trauma-Sensitive Yoga in Therapy. Bringing the body into treatment.
  • W.W. Norton & Company.
  • Spinazzola, J., Habib, M., Knoverek, A., Arvidson, J., Nisenbaum, J., Wentworth, R. & Kisiel, C. (2013). The heart of the matter: Com- plex trauma in child welfare. CW360° Trauma-Informed Child Wel- fare Practice.

Autore/i dell'articolo

Dott.ssa Antonella Montano

Dott.ssa Antonella Montano

  • Fondatrice e Presidente della Onlus Il Vaso di Pandora, la Speranza dopo il Trauma.
  • Psicoterapeuta cognitivo-comportamentale
  • Fondatrice e Direttrice dell’Istituto A.T. Beck per la terapia cognitivo-comportamentale di Roma e Caserta
  • Fondatrice e Vicepresidente CBT-Italia – Società Italiana di Psicoterapia Cognitivo Comportamentale
  • Certified Trainer/Consultant/Speaker/Supervisor dell’ACT (Academy of Cognitive Therapy)
  • MBSR teacher. Expert Yoga Trauma teacher certificata Yoga Alliance®-Italia/International
  • Membro dell’IACP (International Association of Cognitive Psychotherapy)
  • Membro dell’ESTD (European Society for Trauma and Dissociation)

Dott.ssa Roberta Borzì

Dott.ssa Roberta Borzì

  • Componente del comitato scientifico della Onlus Il Vaso di Pandora, la Speranza dopo il Trauma.
  • Psicologa, psicoterapeuta cognitivo-comportamentale.
  • Vanta esperienza clinica in ambito adulto, e si occupa prevalentemente di tutti i disturbi d’ansia, disturbo ossessivo-compulsivo, problematiche sessuali, disturbi di personalità con la Schema Therapy, in cui è formata attraverso training specifici e supervisione con esperti del settore. Ha anche conseguito entrambi i livelli della formazione in EMDR.
  • Socio Fondatore CBT-Italia – Società Italiana di Psicoterapia Cognitivo Comportamentale.

Back To Top