info@ilvasodipandora.org

Stili di attaccamento

Anche negli adulti sono stati identificati specifici stili di attaccamento. L’Adult Attachment Interview, prima citato, è infatti uno strumento che ha come obiettivo quello di valutare lo stato mentale di un adulto in relazione alla sua storia di attaccamento. In particolare questa intervista valuta il modo in cui l’adulto riflette sulle sue esperienze di attaccamento, positive o negative, ed il modo in cui ne organizza la narrazione.
Attraverso questa intervista si valuta ad esempio se l’adulto, consapevolmente o inconsapevolmente, cerchi di non riportare la mente ad esperienze di attaccamento precoce, esperienze traumatiche come lutti ed abusi, ed il modo in cui queste esperienze del passato abbiano delle influenze sul presente.
Individui con interviste classificate come insicure/distanzianti per esempio mettono in atto tutta una serie di meccanismi di difesa per tenere fuori dalla consapevolezza esperienze di attaccamento difficili, mentre individui classificati come insicuri/preoccupati si mostrano continuamente travolti dai ricordi spiacevoli delle memorie di attaccamento.
Sono state individuate alcune categorie di stati mentali, correlati ai relativi stili di attaccamento: sicuro/autonomo, insicuro/distanziante, insicuro/preoccupato, irrisolto rispetto a lutto o trauma, non classificabile. Qui di seguito la tabella in cui è specificata la correlazione tra attaccamento instaurato nell’infanzia e stato mentale in età adulta:

MODELLO DI ATTACCAMENTO ALLA STRANGE SITUATION
STATI MENTALI ALLA ADULT ATTACHED INTERVIEW
SICUROSICURO/AUTONOMO: capacità di attingere alle memorie riguardanti le proprie esperienze di attaccamento senza esserne eccessivamente influenzato nel presente
INSICURO-EVITANTEINSICURO/DISTANZIANTE: utilizzo di meccanismi difensivi per proteggersi dai sentimenti associati alle memorie relative all'attaccamento
INSICURO-AMBIVALENTEINSICURO/PREOCCUPATO: travolto dalle emozioni e dai ricordi relativi all'attaccamento
DISORGANIZZATOIRRISOLTO: mancata elaborazione di una esperienza traumatica

Esiste anche un’ulteriore classificazione che prende il nome di cannot classify (non classificabile) caratterizzata da una rottura globale delle strategie di attaccamento.
È bene specificare che nonostante esista una certa concordanza tra attaccamento dell’infanzia ed attaccamento in età adulta è possibile che anche attaccamenti insicuri nell’infanzia raggiungano maggiori livelli di sicurezza in età adulta o viceversa. Un dato importante invece è quello relativo alla trasmissione degli stili di attaccamento dai genitori ai figli.

BIBLIOGRAFIA

Liotti G., Farina B. Sviluppi Traumatici. Eziopatogenesi, clinica e terapia della dimensione dissociativa. RAFFAELLO CORTINA EDITORE. Anno 2011
Marcel A. De Haas , Marian J. Bakermans-Kranenburg & Marinus H. Van Ijzendoorn. The Adult Attachment Interview and Questionnaires for Attachment Style, Temperament, and Memories of Parental Behavior. Journal of Genetic Psychology. Research and Theory on Human Development . Volume 155, 1994 – Issue 4