skip to Main Content
info@ilvasodipandora.org

Accettare conforto da un’altra persona

Accettare Conforto Da Un’altra Persona

Esistono varie ragioni per cui è utile accettare conforto e supporto dagli altri anche se è essenziale sapere come calmarsi durante i momenti di stress e sofferenza. La prima ragione è che funziona da  tranquillante naturale. Accettare il conforto manda, infatti, segnali al cervello che permettono ai nostri neurotrasmettitori di calmare il sistema nervoso. La seconda ragione è che accettare conforto è riparativo, soprattutto se hai avuto un trauma per mano di altri. Se eri molto giovane, le tue aspettative interne in relazione, nello specifico, su  cosa attendersi dagli altri sono state distrutte. Non devi colpevolizzarti, è il risultato naturale di un processo di apprendimento. Gli animali maltrattati sviluppano le stesse reazioni. Uno degli obiettivi della guarigione sarà, dunque, quello di sviluppare nuovi apprendimenti e nuove aspettative.

Questo processo è molto delicato, soprattutto quando ti senti attivato o vulnerabile. Non vuoi che qualcuno ti risponda in un modo inutile e nemmeno dannoso, ad esempio dicendoti che ormai è passato (questo di solito viene chiamato seconda ferita). È saggio andare alla ricerca di persone di cui fidarsi e da poter chiamare in caso di bisogno. Non temere di depennare qualcuno dalla lista se la sua risposta ti fa stare in qualche modo peggio. Alcune persone sembrano apparentemente in grado di aiutare, e magari lo dichiarano a gran voce, ma l’unico modo per provarlo è vedere come ti senti dopo il loro intervento.

La terza ragione, accettare il conforto fa bene a tutti, perché a tutti fa bene avere connessioni. Non è buono per la salute mentale e fisica sentirsi tagliati fuori e isolati. Abbiamo bisogno delle altre persone nelle nostre vite per funzionare in modo ottimale.

E ora rivolgi a te stesso le domande di questo breve esercizio di consapevolezza:

  • Ti senti libero di chiedere agli altri conforto e supporto? Se no, come valuti questo?
  • Riesci a chiedere quello di cui hai bisogno in un linguaggio semplice e assertivo, o agisci in modo impulsivo o ti disperi per chiedere aiuto?
  • Indica una persona a cui potresti rivolgerti per conforto o supporto a cui non ti sei rivolto finora

Riferimenti

  • Cori Lee, J. (2008). Healing from Trauma. A survivor’s guide to understanding your symptoms and reclaiming your life. Da Capo Press.
Back To Top